• 347 1457707
  • info@emozioniinascolto.it
  • Lun - Ven : 9:30 - 20:30
  • Sabato : 9:30 - 14:30

servizi

Psicoterapia individuale, di coppia, familiare e di gruppo.

Il disagio e la sofferenza sono un segno importante, un campanello di allarme, l’espressione della voglia di vivere e di dire a noi stessi di agire, di compiere “qualcosa di diverso perché così si è insoddisfatti, perché così fa male”. Stare male è un “dono” del nostro corpo è un segnale per scorgere o ritornare sul sentiero della nostra vita. Quel sentiero che è “fatto per noi”. A volte, per compiere questo percorso è necessario il supporto di un professionista competente.
I disturbi o i disagi di natura psicologica interessano la maggior parte delle persone, alcune di esse ne prendono coscienza e decidono di attivarsi per affrontarli e risolverli, altre li ammettono solo in parte, altre ancora tendono a nascondersi dicendo “va tutto bene!”. Il lavoro psicoterapeutico consiste nel favorire un cambiamento a livello psichico e comportamentale. Lo psicologo-psicoterapeuta lavora insieme e con il paziente per raggiungere gli obiettivi concordati reciprocamente. 

La psicoterapia ”cura dell’anima” opera con strumenti psicologici quali la parola, l’ascolto, il colloquio, il pensiero, la relazione e si occupa della cura dei disturbi psicopatologici di diversa gravità, dal modesto malessere all’alienazione profonda, disturbi che possono manifestarsi in sintomi tali da nuocere al benessere della persona al punto di ostacolarne lo sviluppo e la realizzazione personale.
Ansia, depressione, rabbia, colpa, vergogna, sono emozioni che proviamo quotidianamente. Quando queste emozioni divengono troppo intense o durature rispetto alla situazione nella quale ci troviamo, possiamo considerare l’eventualità di avere un problema emotivo.

La finalità della psicoterapia è di “provocare un miglioramento e promuovere il benessere della persona” Nell’intervento terapeutico ci si può muovere quindi su due diversi livelli.
Si può cercare di ottenere una modifica di particolari settori del comportamento, in modo tale da eliminare il singolo sintomo e conseguentemente il senso di disagio associato.
Si può andare più in “profondità” e proporsi come scopo una ristrutturazione globale della persona, la quale, modificata internamente, si modifica anche nei suoi rapporti con l’esterno, sia nel senso di correggere illusioni o deformazioni che ha della realtà esterna, sia nel senso di adattare la realtà esterna alla propria persona.

PSICOTERAPIA DI COPPIA

La terapia di coppia è un intervento finalizzato ad aiutare i coniugi/conviventi in difficoltà per superare i le crisi che incontrano durante il loro percorso di vita insieme. Le persone decidono di richiedere un intervento di coppia quando sentono che la loro relazione è traballante o mancante di comunicazione e intimità. La coppia nel ciclo di vita si evolve, cambia e si scambia informazioni e affetto; tale crescita richiede un impegno e una messa in discussione costante. Anche l’amore segue negli anni questo tipo di evoluzione con tempi variabili che possono essere brevi e dirompenti, oppure lenti e impercettibili Il risultato finale è che ad un certo punto del percorso relazionale ci si rende conto che i problemi sentimentali hanno logorato e cambiato il rapporto. Solo un intervento terapeutico esterno, professionale e mirato può restituire vitalità e creatività in una coppia “congelata”, rigida nei propri preconcetti e preoccupata per le disarmonie interne.

Obiettivi della terapia di coppia:

Gli obiettivi da raggiungere attraverso la terapia di coppia, dipendono dalla tipologia della problematica riportata in seduta. Tuttavia, nella terapia di coppia valgono i seguenti obiettivi primari:

  • Una buona comunicazione e apertura al dialogo nella relazione. Infatti, esprimere “emozioni” è molto importante per far accrescere sicurezza ed autostima evitando così momenti depressivi;
  • Migliorare l’espressione corporea e non verbale, facendo attenzione a piccoli gesti e significati al fine di rassicurare l’altro e implementare l’empatia e la complicità fra i coniugi/partners

.Quando è indicata la terapia di coppia?

Generalmente la terapia di coppia è indicata nei seguenti casi:

  1. Entrambi i coniugi/conviventi sono motivati a far evolvere e migliorare la relazione di coppia;
  2. Il conflitto tra i coniugi/conviventi è distruttivo e logorante;
  3. È presente manifesto disagio di uno o entrambi i coniugi/conviventi;
  4. I figli assumono un ruolo strumentale contro uno dei genitori nel conflitto;
  5. Per sostenere il partner/convivente in un momento di crisi (malattia, perdita del lavoro, stress acuto, disagio psicologico, ecc.);
  6. Nel caso in cui il conflitto cronico nella coppia crea un disagio psicologico nei figli.

Grazie ad un percorso di terapia di coppia è possibile:

  1. Superare e gestire i momenti di crisi, come possono essere il tradimento, la monotonia, la perdita di attrazione sessuale o una mancanza di interessi comuni; in pratica si impara a gestire le situazioni difficili che la vita ci propone;
  2. Comprendere come relazionarsi con i figli e quali sono i modi migliori per parlare con loro, per affrontare le situazioni;
  3. Dialogare e comunicare in modo efficace imparando a riconoscere il linguaggio del proprio partner;
  4. Empatizzare e Comprendere quando le proprie aspettative diventano eccessive o irrealizzabili, mettendo in pratica lo stop del pensiero e della reazione alla frustrazione.

L’obiettivo deve essere quello di stabilire una comunicazione efficace improntata alla sincerità e al rispetto in cui è possibile manifestare i bisogni profondi senza alcuna paura.

 PSICOTERAPIA DI GRUPPO

Il gruppo non è la semplice somma degli individui che lo compongono e visto che sfrutta le interazioni tra i partecipanti è caratterizzato da forte dinamicità. Il gruppo è, infatti, sia un intero che un contenitore. I gruppi possiedono capacità curative che vanno ben oltre il superamento del senso di alienazione, dell’isolamento sociale e della possibilità di condividere il proprio disagio con altre persone. Nella psicoterapia di gruppo, infatti, il lavoro sulla storia e sulle vicende del singolo cliente è influenzato ed amplificato dalla presenza del gruppo, nel quale ciascuno dei membri partecipa, attraverso un meccanismo di risonanza, alla narrazione e all’elaborazione della persona. L’esperienza della psicoterapia di gruppo permette di intensificare i processi di crescita e maturazione personale e l’empowerment individuale, di ottimizzare le modalità relazionali e lo scambio comunicativo, di promuovere l’autorealizzazione, intesa come perfezionamento e potenziamento della capacità di rendersi più flessibili, più spontanei ed espressivi nel rapporto con sé stessi e nelle relazioni con gli altri in funzione della maggiore capacità di contatto con i proprio bisogni e con i propri sentimenti. La terapia di gruppo  guidata dallo psicoterapeuta è rivolta a persone che avvertono la stessa sofferenza psicologica ed ha una frequenza di tre/quattro incontri mensili di due ore/due ore e mezza ciascuno.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il primo passo non ti porta dove vuoi ma ti toglie da dove sei.

© 2019 Emozioni in Ascolto. All rights reserved. Designed by studioemmee