• 347 1457707
  • info@emozioniinascolto.it
  • Lun - Ven : 9:30 - 20:30
  • Sabato : 9:30 - 14:30

disturbi

depressione

La depressione è un disturbo emotivo in cui l’individuo sente al di là della tristezza che di solito rientra nel normale corso degli eventi di vita quotidiana. Le persone che sono depresse provano una sensazione di tristezza o di vuoto che è notevolmente più intensa o prolungata.

Sintomi comuni della depressione sono:

  • Sensazione di disperazione e impotenza;
  • Perdita di interesse nelle attività quotidiane: godere degli hobby, dei piatti preferiti, delle occasioni sociali o dei rapporti sessuali;
  • Cambiamenti nell’appetito e nel peso. Significativa e progressiva perdita o aumento di peso;
  • Cambiamenti nel ciclo sonno/veglia. Possono manifestarsi insonnia e difficoltà di ripresa del sonno dopo risvegli notturni o ipersonnia ossia la tendenza a dormire molte ore di seguito;
  • Agitazione psicomotoria o movimenti rallentati. Sensazioni di iperattività e agitazione o affaticamento;
  • Perdita di energie. Sentirsi continuamente affaticati e stanchi. Anche piccoli compiti diventano insostenibili;
  • Auto-svalutazione. Intensi sentimenti di inutilità, scarsa autostima e colpa;
  • Problemi di concentrazione. Difficoltà nel focalizzare l’attenzione e/o prendere decisioni.

Come viene trattata dagli psicologi la depressione?

Lo Psicoterapeuta  aiuta i pazienti con patologia depressiva a identificare i pensieri non realistici e negativi che sono alla base o che perpetuano la loro depressione e insegna loro a modificare questi schemi  di pensiero. I pazienti imparano a cambiare sistematicamente questi pensieri cambiando di conseguenza il loro stato emotivo.

Depressione post-partum

Le neo mamme sono spesso sorprese di quanto possa essere difficile il passaggio dal prendersi cura di sé stesse o della sola coppia al prendersi cura di un bambino. Affrontare la mancanza di sonno, la difficoltà di gestione della casa, prendersi cura di un neonato e di tutte le responsabilità che ne derivano possono lasciare anche il genitore più amorevole sopraffatto, stressato e ansioso. Oltretutto un ulteriore carico di stress è non avere più il tempo per prendersi cura di sé stesse o per coltivare il rapporto con il proprio coniuge o partner.

Comuni fattori di stress per i nuovi genitori sono:

Difficoltà con l’alimentazione infantile;
Affrontare le pressioni famigliari;
La privazione del sonno;
Imparare a capire e rispondere alle esigenze del bambino;
Timori di essere un genitore inadeguato;
L’ansia per la sicurezza del bambino;
Trovare il tempo per la cura di sé;
Trovare un nuovo equilibrio con il partner.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il primo passo non ti porta dove vuoi ma ti toglie da dove sei.

© 2019 Emozioni in Ascolto. All rights reserved. Designed by studioemmee